Whatsapp: uno spyware che mette in pericolo molti profili - Ecco come difendersi

Non sono poche le notizie che accompagnano nuove informazioni su possibili spyware, soprattutto quando si parla di social network, da qualche giorno ha fatto il giro del web una notizia che riguarda in particolar modo Whatsapp, il sistema di messaggistica istantaneo, ormai presente sul telefono di milioni di utenti, il primo sistema di messaggistica in assoluto dal punto di vista dei messaggi di testo, delle note vocali e delle chiamate e videochiamate.

Pare che, l'icona in verde sia stata attaccata da uno spyware, che si trasmetteva da cellulare a cellulare, bastava una chiamata infatti per poterlo trasmettere ad un altro utente e quindi essere spiati.

Ma esiste un metodo per ridurre il rischio di essere spiati?

Ovviamente la risposta è sì e la soluzione è davvero molto semplice, anzitutto sarebbe utile aggiornare sempre la piattaforma, infatti, ogni aggiornamento porta degli aggiornamenti importanti per quanto riguarda la privacy e la sicurezza.

Poi, se ci teniamo davvero tanto alla privacy e abbiamo paura di essere spiati, potremo attivare la verifica in due passaggi, che si attiva passando dalle impostazioni della chat, ovviamente per un motivo di sicurezza e di privacy, dovreste eliminare tutti quei contatti che non conoscete e abbandonare tutti quei gruppi nei quali siete entrati senza conoscere i componenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.