Whatsapp - E’ stato risolto il bug?

I sistemi di messaggistica sono entrati nelle nostre vite ormai da tempo, tra i social più utilizzati spicca decisamente Whatsapp, utilizzato ormai come principale sistema di messaggistica, Whatsapp offre oltre la chat anche la possibilità di effettuare chiamate e videochiamate ai nostri contatti presenti in rubrica, ma da qualche giorno ormai è nell’occhio del ciclone, pare infatti che da qualche giorno ci siano tante notizie riguardanti il social verde, una di queste si tratterebbe di una falla che riguarda la sicurezza delle nostre videochiamate, si sa che la privacy ha sempre spaventato tutti, ma davvero le videochiamate sono a rischio hacker? Questo non è ancora certo, però pare che siano stati rilasciati degli aggiornamenti importanti riguardo alla privacy.

Un’altra novità che interesserà Whatsapp è quella della pubblicità, pubblicità che potrebbe arrivare a gennaio del 2019 e che fino ad ora non sarà invasiva e che quindi non interesserà le chat, non la vedremo comparire quindi nel bel mezzo di una conversazione importante ma soltanto negli stati, un pò come avvenne per Instagram, almeno per il momento, ovviamente in futuro non si sa cosa potrebbe accadere a Whatsapp, ormai parte integrante di Facebook dal 2016.

Ma in cosa consisteva esattamente questo bug? 

Pare che delle semplici videochiamate consentissero agli hacker di poter bloccare l’applicazione installata sul nostro telefono e in più di poterne cancellare tutti i dati presenti, dato che non aveva più alcun controllo dell’applicazione l’utente che si vedeva bloccato Whatsapp, perdendo così anche dati importanti, come ad esempio foto o video.

Questo bug sembra essere stato risolto, ovviamente però ancora il pericolo non è stato scongiurato, soprattutto per i modelli di cellulari che non sono proprio nuovissimi, pare infatti che alcuni aggiornamenti siano già stati rilasciati, sia per IOS che per Android, ma per gli smartphone più vecchi ancora ci sia da lavorare per risolvere il problema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.