Ucraina guerra ultime notizie: Perchè la Russia attacca l'Ucraina?

Questa mattina ci siamo svegliati con delle immagini molto forti, la Russia ha invaso l'Ucraina nella notte il presidente Putin ha ordianto alle truppe russe di attaccare l'Ucraina.

Tutto è accaduto intorno alle 4 del mattino:

L'invasione è iniziata alle 3:50 del mattino (ora italiana) e da allora non si è ancora fermata, Mosca ha affermato nelle scorse ore di aver distrutto 74 obiettivi militari, tra queste ci sono 11 piste d'atterraggio.

Suonano le sirene e dall'Ucraina arrivano immagini che nessuno vorrebbe mai vedere, la popolazione cerca rifugio e si iniziano già a contare i morti.

Sono 22 al momento quelli provocati dal raid aereo nella provincia di Odessa, inoltre l'Ucraina ha affermato che è stato colpito anche un ospedale a Vuhledar, a Donetsk.

Anche qui si contano i morti, sarebbero 4 e 10 feriti, tra questi 6 medici. Ad ora gli attacchi della Russia sarebbero 203.

In questo momento ci sarebbero dei combattimenti anche nella centrale nucleare di Chernobyl.

Ma perchè la Russia attacca L'ucraina?

Questa notte Putin l'ha annunciata come un'operazione speciale per smilitarizzare il Paese, ma per comprendere meglio queste parole dobbiamo fare un salto temporale.

Nell'ultimo mese c'è stato sicuramente un deterioramento tra Mosca e Kiev, considerando anche il fatto che le tensioni durano da anni. La Russia considera l'Ucraina come part edella stessa, considerando anche che molti ucraini parlano anche russo essendo nati quando il Paese apparteneva all'Unione Sovietica prima dell'indipendenza del 1991.

Nel 2014, il presidente Viktor Yanukovych fu sostituito da Petro Poroshenko, poco apprezzato dai russi perchè più vicino all'occidente.

Nel 2015 Ucraina e Russia hanno siglato in Bielorussia gli Accordi di Misk II, un cessate il fuoco da entrambi i Paesi ma nonostante tutto la tensione è sempre rimasta molto alta.

Il 21 febbraio Putin ha deciso di rendere indipendenti le republiche Lungansk e Donetsk, successivamente ha ordinato al ministero della Difesa di ritirare le forze armate.

In questo momento

Sono stati varcati i confini da parte dei soldati russi a nord, nelal zona di Chernih, poi a est a Kharvik ed inoltre, le truppe russe sono sbarcate via mare a Odessa e Mariupol.

All'alba sono state diverse le esplosioni a Kiev dopo le sirene antiaeree hanno suonato più volte.

Si parla poi, di un'invasione su larga scala con un attacco che ha spiegato circa 200 uomini ed avvenuto su diversi fronti. Inoltre, la Russia ha affermato di aver bloccato tutte le spedizioni sul Mar d'Azov e secondo diverse notizie due mercantili sarebbero stati colpiti.

Al largo di Odessa poi, sarebbe stata colpita anche una nave turca, inoltre, le truppe sarebbero arrivate a Chernobyl dove qui, in caso di rottura della struttura che ricopre il reattore nucleare, le scorie sarebbero davvero pericolose.

Al momento non si hanno degli aggiornamenti al riguardo

IN AGGIORNAMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.