Tangenziale Est – ad agosto l’abbattimento di fronte alla stazione Tiburtina

Tangenziale Est di Roma

Tangenziale Est di Roma, al via il 5 agosto con l’abbattimento nei pressi della stazione di Tiburtina.

Partiranno lunedì 5 agosto i lavori per abbattere il tratto sopraelevato della Tangenziale Est di Roma, tratto che passa proprio davanti alla stazione Tiburtina.

La notizia è data dal sindaco di Roma Virginia Raggi, dopo una lunga attesa di circa 20 anni si è giunti finalmente alla conclusione di abbattere quel tratto di Tangenziale lungo circa 500 metri.

I lavori dureranno circa 450 giorni, quindi per un totale di 15 mesi, saranno inoltre suddivisi in dodici fasi.

Inoltre, è stata già disposta un piano di viabilità alternativo per i mezzi che potranno ad esempio, raggiungere lo stadio Olimpico passando attraverso la Circonvallazione Interna.

Un progetto degli anni 2000:

Virginia Raggi Ricorda inoltre, che questo è un progetto che risale agli anni 2000, ma che a causa di una lunga burocrazia e di difficoltà per quanto riguarda la progettazione e la gestione, non è stato realizzabile fino ad esso.

Un’iniziativa storica per la città, come la definisce il sindaco di Roma.

Un intervento davvero importante e molto desiderato per tutti i residenti del quartiere Tiburtino, che costerà 7 milioni e seicentomila euro.

La nuova viabilità:

Come già scritto anticipatamente sopra, è stata predisposta una nuova viabilità alternativa quindi per le auto che avranno modo di raggiungere San Giovanni oppure lo stadio Olimpico di Roma utilizzando una circonvallazione interna.

Intanto ancora un altro incidente nella tangenziale Est:

L’incidente è avvenuto alle prime luci del mattino, erano da poco passate le 5:30 quando un giovane ragazzo di 23 anni che si trovava a bordo del suo scooter (E.G. queste le iniziali) perde il controllo del suo mezzo e cade a terra, viene trasportato d’urgenza all’ospedale ma le condizioni sono già critiche, poche ore dopo perde la vita a causa delle ferite numerose e gravi che ha riportato durante la fatale caduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *