Roma – allerta terrorismo alta – si cerca un siriano

Roma

Roma è sotto allerta, allerta terrorismo che in queste ore sta tenendo con il fiato sospeso gli abitanti della capitale.

Si cerca un ragazzo siriano che è stato intercettato proprio a Roma, al telefono diceva “domani andrò in paradiso”.

L’allerta è stata subito diramata e le forze dell’ordine stanno già passando a setaccio la capitale.

Roma: gli agenti della polizia hanno già i dati.

Gli agenti della polizia pare che avrebbero già i dati del siriano, una foto e la sua data di nascita, mentre non si sa il nome, dato che pare sia in possesso di tre profili Facebook.

Le generalità non sono state divulgate alla stampa e neanche alla cittadina, dato che se ne sta occupando l’antiterrorismo.

La foto:

Le forze dell’ordine sono in possesso di una fotografia del siriano, scattata a Berlino, esattamente a Pariser Platz.

Pare che sia nato in Siria il 5 maggio del 1991.

Quel punto mostrato in foto, la porta di Brandeburgo è la stessa dove a Natale del 2016 un tunisino di 25 anni si scagliò ai mercatini di Natale, sulla folla con un camion.

Il bilancio fu terribile, 12 morti e circa 60 feriti. Anis Amri fu poi trovato a Milano, intercettato e ucciso, forse potrebbe essere stato in contatto anche con il siriano che la polizia sta cercando?

Si è aperta quindi la caccia all’uomo nella capitale dove l’allerta è massima e il clima che si respira tra i cittadini e non è sicuramente un clima di preoccupazione.

Gli agenti della Questura di Roma sono già a lavoro per poter rintracciare il siriano che è stato intercettato proprio durante una telefonata molto preoccupante.

“Domani andrò in paradiso” diceva così al telefono.

Si cerca intanto in tutta Roma e si raccomanda anche la massima prudenza ai cittadini.

Forse potrebbe interessarti anche – USA entra in un bar e apre il fuoco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *