You are here
Home > Economia > Mutui: guida ai mutui – scopri quali sono le garanzie e quali sono i primi passi da compiere per ottenere un mutuo

Mutui: guida ai mutui – scopri quali sono le garanzie e quali sono i primi passi da compiere per ottenere un mutuo

Se stai pensando di acquistare un immobile, come ad esempio, una prima casa, ma non sai esattamente come fare, quali sono le garanzie richieste e non sai soprattutto quanto potrebbe arrivare a costare in tutto, ti consiglio di leggere questa guida sui mutui, mettiti quindi comodo e scopri tutte le tipologie di mutuo previste in Italia e soprattutto quali sono tutti i requisiti richiesti e le garanzie per poter ottenere un mutuo e acquistare quindi una casa o un qualsiasi altro tipo di immobile.

Il mutuo per comprare casa:

il mutuo è una forma di finanziamento a medio o lungo termine, infatti la sua durata va dai cinque ai trent’anni, la sua funzione è quella di poter acquistare, costruire da zero oppure semplicemente poter ristrutturare un immobile.

Tra i primi passi da compiere per poter acquistare casa, c’è sicuramente la perizia banca per Mutuo, ma di cosa si tratta questa perizia? serve principalmente alle banche, per poter comprendere al meglio il valore dell’immobile, in modo da poter capire quale sia l’importo esatto da poter erogare, quindi la banca si occuperà di nominare una persona incaricata, un perito che a sua volta valuterà l’immobile.

Questo rappresenta una forma di garanzia per la banca, che si renderà conto del valore dell’immobile, per poter calcolare al meglio la cifra da erogare, infatti molti mutui hanno come garanzia l’ipoteca stessa della casa acquistata.

Ma quanto costa questa perizia?

Solitamente questo tipo di perizia non ha alcun costo, infatti viene direttamente fornita dalla banca, che se ne occuperà, salvo ovviamente diverse disposizioni da parte delle banche, tra i documenti che dobbiamo fornire però troviamo tutti i documenti relativi alla storia catastale dell’immobile che vogliamo acquistare, che sono molto importanti per una valutazione più dettagliata e completa, trascorsi circa dieci giorni, potremo ottenere la perizia per poi poter procedere con il mutuo.

Come orientarsi nella scelta di un mutuo?

Come accennato già sopra, esistono diverse tipologie di mutuo, quindi non una sola categoria specifica, ma diverse categorie che potremo scegliere in base alla finalità della somma che richiediamo, solitamente si pensa che i mutui siano rivolti solo ed esclusivamente a chi sceglie di acquistare un immobile, e in effetti è questa la tipologia di mutuo che conosciamo di più, ma in realtà non è così, esistono infatti, diverse tipologie ognuna poi indirizzata ad una finalità diversa, starà quindi a noi riuscire a calcolare quella più adatta per poter procedere con la richiesta di erogazione.

Ad esempio, tra le tante tipologie che esistono, al di fuori del mutuo per acquisto di una casa, troviamo il mutuo dedicato a chi vuole ristrutturare casa, infatti, ristrutturare casa ha un costo, che molte volte potrebbe anche essere elevato, non solo per l’acquisto di nuovi mobili oppure nuovi elettrodomestici, ma anche per l’imbiancatura delle pareti oppure il rifacimento dei cavi elettrici o delle tubature idrauliche, ma anche, ad esempio per il rifacimento della pavimentazione, ad esempio se pensiamo di voler dare una rimodernata alla nostra abitazione, oppure semplicemente è un lavoro da fare per un guasto improvviso, quindi, questa tipologia si chiamerà proprio mutuo per ristrutturazione.

Quello che c’è da sapere sul mutuo:

Sono tante le domande che ci facciamo, soprattutto quando decidiamo di richiedere un mutuo e tante altre le cose che dobbiamo sapere prima di richiederlo, ma andiamo per ordine, anzitutto possiamo definire il mutuo come una forma di finanziamento a medio – lungo termine questo perchè non troverete un mutuo che dura due anni, la durata infatti, partirò dai cinque anni fino ad un massimo di trent’anni.

Mutuo ipotecario:

Il mutuo ipotecario è una forma di contratto di mutuo, un contratto nel quale al suo interno trovate un’ipoteca, che serve proprio alle banche, nel caso di mancato pagamento delle rate del mutuo.

Nel caso di mutuo ipotecario, la banca non calcolerà più interessi molto alti, appunto proprio perchè in caso di inadempienza, la sanzione colpirà proprio l’immobile acquistato, solitamente quando facciamo richiesta per un mutuo ipotecario, tra le garanzie richieste troviamo la presenza di una busta paga o comunque qualcosa che attesti le entrate del debitore, ma troviamo anche l’ipoteca stessa sulla casa, che viene aggiunta come garanzia.

Il tasso di interesse:

Quindi arriviamo a trarre le somme per quanto riguarda i tassi di interesse, abbiamo scoperto che i tassi di interesse saranno bassi quando parliamo di mutuo ipotecario, quindi con l’ipoteca apposta sull’immobile acquistato, mentre saranno alti nel caso in cui non è presente l’ipoteca sull’immobile.

Ovviamente, dovrete valutare prima, quella più adatta alle vostre esigenze, per poter comprendere al meglio quella che possa fare al caso vostro.

Ma in cosa consiste esattamente l’ipoteca?

In sostanza si tratta di un diritto che viene attribuito al creditore in caso di inadempienza dell’obbligazione, è classificato tra i diritti reali di garanzia, il suo fine principale è quindi quello di aiutare il creditore.

E’ possibile ottenere un mutuo senza il bisogno del garante?

La figura del garante è molto importante, sia quando si richiede un prestito che quando si richiede l’erogazione di un mutuo, ecco perchè solitamente la presenza di un garante è particolarmente importante ed è quasi sempre richiesta.

Ma molto spesso, soprattutto negli ultimi tempi, molte banche danno la possibilità ai futuri acquirenti di immobili di poter richiedere un mutuo anche senza qualcuno che ci faccia da garante.

Questa è una cosa molto positiva, anche perchè difficilmente potremo trovare qualcuno disposto a farci da garante, soprattutto quando si tratta di cifre molto elevate come quelle per l’acquisto di un immobile.

Solitamente, quando le banche non richiedono il garante, la garanzia sarà data proprio dall’immobile che acquistiamo, verrà apposta quindi, un’ipoteca sulla casa, in caso di mancato pagamento delle rate del mutuo.

Tutte le banche accettano l’ipoteca sulla casa?

Ovviamente, molte banche richiedono ancora la presenza di un garante, infatti, la situazione varia in base agli istituti di credito, vi consiglio quindi prima, di informarvi meglio nella vostra banca di fiducia, per capire se è possibile richiedere un mutuo senza necessariamente la presenza di qualcuno che ci faccia da garante.

Mutuo per ristrutturare casa, come funziona?

Uno dei tanti mutui che le banche mettono a disposizione sono quelli per la ristrutturazione di casa, dei mutui quindi dedicati alla ristrutturazione di un immobile di proprietà, molto spesso infatti, capita di dover necessariamente fare i conti con dei lavori di ristrutturazione, soprattutto nel caso in cui, davanti a noi si presenti un immobile ormai segnato dal tempo, solitamente i lavori di ristrutturazione hanno un costo, per questo motivo molte volte è necessario richiedere un mutuo per potersi permettere di ristrutturare casa, anche perchè i costi potrebbero essere davvero molto elevati, soprattutto se si pensa di dover cambiare, ad esempio gli impatti, oppure tutti i mobili.

La soluzione è quindi, per poter ristrutturare casa, la richiesta di un mutuo, ma quali sono i primi passi da compiere per poterne fare richiesta?

Quando parliamo di mutuo per ristrutturazione non ci spostiamo molto dai normali mutui per l’acquisto di un immobile, ovviamente cambiano i documenti, infatti per poter accedere ad un mutuo di ristrutturazione anzitutto dovremo richiedere nel comune in cui si trova l’immobile la DIA cioè la dichiarazione di inizio dei lavori, questa dovrà essere firmata dall’impresa a carico per i lavori di ristrutturazione, ovviamente una volta ottenuto il documento necessario, dovremo recarci in banca con i documenti necessari per la richiesta del mutuo.

Tra i principali documenti, troviamo ad esempio l’ultima busta paga, perchè è necessario per poter fare richiesta di un mutuo, avere un lavoro stabile.

Ovviamente, quando si tratta di grandi opere sarà necessario chiedere la concessione edilizia.

Quanti tipi di ristrutturazione esistono?

Ovviamente i lavori di ristrutturazione si dividono tre grandi categorie, i lavori di manutenzione ordinaria, quelli di manutenzione straordinaria e quelli per le grandi opere, ovviamente le prime due saranno dei lavori di piccola entità, per quanto riguarda invece, le grandi opere dovremo avvalerci della concessione edilizia comunale.

Quali sono i documenti necessari per la richiesta di un mutuo?

Per poter ottenere un mutuo è necessario presentare alla banca dei documenti, necessari per la buona riuscita e determinanti quindi per la richiesta di un mutuo.

Tra i requisiti fondamentali troviamo anzitutto il reddito, infatti se richiediamo un mutuo dovremo avere un reddito stabile e fisso, inoltre la banca potrebbe richiedere ulteriori documenti che servono proprio ad integrare la richiesta del mutuo, tra i documenti necessari troviamo infatti, la planimetria dell’immobile che desideriamo acquistare, inoltre sarà necessario un documento che certifichi l’abitabilità della casa da acquistare.

inoltre serviranno dei documenti anagrafici, del richiedente del mutuo, come ad esempio il certificato di nascita e l’eventuale certificato di matrimonio con allegata la sentenza di divorzio.

Una volta ottenuta tutta la documentazione necessaria per ottenere un mutuo, potrete passare alla fase successiva.

Se la richiesta del mutuo andrà a buon fine, la banca vi avviserà e fisserà con voi un appuntamento per firmare il contratto del mutuo.

Acquistare casa in un condominio:

Se, avete cercato e ricercato casa ma avete trovato soltanto all’interno di un condominio, dove ovviamente sono presenti più famiglie, date sempre un’occhiata al regolamento condominiale, per vedere se anche voi vi ritrovate nelle regole prima di procedere con la richiesta di un qualsiasi mutuo, in modo da poter valutare per bene la situazione.

Se acquistate casa in un condominio ci sono delle regole da rispettare, quindi ovviamente è bene che le sappiate e che vi regoliate di conseguenza, anche per quanto riguarda gli animali domestici.

Ovviamente, acquistare casa all’interno di un condominio, dove vivono più famiglie porta ad avere delle spese in più, chiamate spese condominiali, utilizzate soprattutto per degli interventi di ristrutturazione oppure degli interventi straordinari di manutenzione del palazzo.

Ovviamente, da evitare ci sono gli schiamazzi, soprattutto di notte e tutto quello che potrebbe disturbare un eventuale altro condomino, come ad esempio la radio impostata ad alto volume o la televisione ad un volume molto elevato che impedisca il riposo di chi abiti a nostro fianco.

E’ possibile calcolare un preventivo per un mutuo online?

Ovviamente, calcolare un preventivo online per la richiesta di un mutuo è possibile, ed è anche gratis in totale anonimato, infatti grazie ai comodi preventivi online potremo calcolar la richiesta di un mutuo, direttamente da casa.

Cosa ci serve? anzitutto sapere esattamente dove si trova l’immobile che vogliamo acquistare, quindi dobbiamo già avere un’idea abbastanza chiara su dove vogliamo acquistare la casa dove poi vivremo insieme alla nostra famiglia.

Una volta individuata la posizione nel quale si trova la casa da acquistare, dovremo inserire il valore dell’immobile, ovviamente l’importo varia anche a seconda della località, quindi valutate bene prima di acquistare una casa.

Ovviamente, non mancheranno i dati relativi all’anagrafica del soggetto che intende richiedere il mutuo, e bisognerà anche inserire l’importo che vorremmo ottenere dalla banca.

Fatto questo in pochi minuti riceveremo per email un preventivo, anche per farci un’idea sugli interessi e sull’importo che potremmo ottenere.

Aste immobiliari:

Ormai è sempre più frequente l’acquisto di case tramite aste giudiziarie, ma possiamo ottenere un mutuo per acquistare una casa all’asta?

Ovviamente la risposta è sì, ma dobbiamo considerare che è finanziabile soltanto un valore pari all’80% del valore dell’immobile da acquistare.

Questa tipologia di mutuo viene erogata soltanto nel caso in cui il soggetto si aggiudichi l’immobile, nel caso in cui non andasse in porto, potrà annullare la richiesta del finanziamento.

Se ovviamente siete interessati all’acquisto di una casa all’asta, controllate sempre le aste giudiziarie in corso nella vostra città.

Avatar
Daniel Marila
Sono un appassionato di scrittura creativa, mi adopero su questo blog per informare in modo assolutamente amatoriale miei lettori di quello che accade nel mondo. Sono Laureato in Informatica e mi diletto a scrivere per passione su qualsiasi tipo di argomento, Sono un grandissimo appassionato di Formula 1 e Motosport in particolare. Amo il Calcio e le notizie divertenti. Cerchermo su questo Blog di tenervi sermpre informato con notizie e tutorial che vi permettono di risparmiare tempo nella scelta di alcuni prodotti con le nostre idee shopping. Per contattarmi scrivete a info@facileperte.com
https://www.facileperte.com/

Lascia un commento

Top