Minimalismo: Ecco perchè puoi essere felice con poco

Si può essere felici con poco? Si può ricominciare, resettare e partire da zero di nuovo? La risposta è sì, anche perchè, chi te lo impedisce? Oggi ho un articolo che fa al caso tuo, parleremo di minimalismo, in molti la considerano una moda passeggera, un trend del momento, ma oggi ti svelerò perchè il minimalismo può renderti felice e può farlo davvero!

Essere minimalisti

Se sei qui, sicuramente ti sarai imbattuto in questo stile di vita, leggendo un libro, guardando un film o semplicemente guardando dei video su Youtube. Il minimalismo è presente un pò ovunque, dalla fotografia alla moda addirittura nell'arte. Ma cosa è con esattezza il minimalismo? Eccoti alcune definizioni che potrebbero esserti d'aiuto.

  • Tendenza a ridurre al minimo

Non si tratta però di una sola categoria, c'è chi ad esempio, preferisce avere un guardaroba con pochissimi capi oppure poche applicazioni sul telefono. Il minimalismo può essere applicato in tutti gli ambiti ma in sostanza significa scegliere, esatto, scegliere. Dobbiamo essere consapevoli di quali oggetti ,quale attività o persone portano nella nostra vita felicità e non bisogna sottovalutare questo elemento.

La felicità, la gioia, sono importanti e ci fanno stare bene, ci aiutano ad andare avanti e ci fanno raggiungere i nostri obiettivi.

Sì, tutto bello, ma come si mette in pratica?

Come far sostanzialmente per applicare il minimalismo nella tua vita? Prima di tutto dovresti togliere tutto il superfluo, questo puoi farlo con gli oggetti che ti circondano ma anche con i tuoi pensieri.

Il primo consiglio che ti do è quello di semplificare il tuo guardaroba, hai abiti che non usi più perchè troppo grandi o troppo piccoli o sono passati di moda? Regalali e lascia soltanto le cose che indossi davvero.

A tal proposito ti consiglio di leggere il libro di Marie Kondo: Il magico potere del riordino

Cancella tutte le app che non usi

Ormai la tecnologia ha invaso i nostri spazi, il nostro stile di vita e il nostro smartphone ci manda notifiche in continuazione mettendoci, molte volte anche ansia. Il consiglio che ti do è quello di ridurre al minimo le distrazioni, lasciando installate sul tuo telefono applicazioni che realmente utilizzi (non imbrogliare!) e disattivando le notifiche dei social.

Gli spazi sono importanti, semplificali

Studi a casa? Lavori da casa o semplicemente svolgi attività produttive a casa? L'essenziale è semplificare i tuoi spazi e lasciar perdere il disordine, in questo modo avrai in casa più aria, più luce e soprattutto la tua mente sarà più leggerà.

Togli dalla scrivania tutto quello che non ti serve, le mille penne tutte uguali, le agende una per ogni cosa e per ogni progetto, il cellulare, lascia soltanto l'essenziale che può servirti in quel momento, in questo modo eviterai anche le distrazioni.

Impegni, come li gestisce un minimalista?

Ammettilo, anche tu scrivi i tuoi mille impegni in agenda e non ne porti a termine nemmeno uno. Bisogna semplificare gli impegni, sia personali che professionali. Ovviamente non è sempre possibile è ovvio, ma nel piccolo puoi provarci.

Ti consiglio di utilizzare una to do list, prendere un quaderno e scrivere nero su bianco i tuoi impegni. Senza ovviamente adesivi, evidenziatori, segnalibri e tutto quello che può rendere l'agenda fonte di distrazione.

Se non vuoi utilizzare la carta, esistono molte applicazioni scaricabili sul cellulare, anche se il consiglio che ti do è quello di scrivere. Scrivere infatti, aiuta molto e ti fa capire dove e come perdi il tuo tempo e come fare per capire i tuoi errori e vivere una vita più produttiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.