Formula 1 GP Giappone: Ottima Mercedes male Ferrari

Ancora una volta come già è largamente capitato in questa stagione di Formula 1, troviamo davanti, in pole le due Mercedes, la prima di Lewis Hamilton la seconda di Valtteri Bottas.

Le qualifiche del GP di Suzuka, in Giappone hanno lasciato l’amaro in bocca ai tifosi della Ferrari vedendo una strategia di gomme sbagliata e un Sebastian Vettel qualificarsi in nona posizione, con l’utilizzo di gomme intermedie che non hanno aiutato affatto il pilota della rossa, considerando anche i numerosi errori che ha commesso nel circuito giapponese.

Bene ma non benissimo il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen che domani partirà quarto dalla griglia di partenza.

Terzo Max Verstappen, l’olandese riesce a concludere un ottimo giro, piazzandosi così subito dopo Bottas, partirà così domani, dalla terza posizione, molto peggio il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo che non è riuscito a qualificarsi a causa di una perdita di potenza della sua Redbull, parte quindi in quindicesima posizione, lasciando quindi, ogni speranza di podio nel circuito nipponico.

Buoni Grosjean e la Toro Roso di Hartely, rispettivamente in quinta e sesta posizione, a seguire Gasly, Ocon ancora senza un sedile per il prossimo anno e Sebastian Vettel in nona posizione, subito dopo Sergio Perez. 

Male le Renault che vede Sainz in tredicesima posizione domani e Hulkenberg in sedicesima, male anche le McLaren rispettivamente in diciottesima e diciannovesima posizione.

Per quanto riguarda la scelta delle gomme intermedie da parte del team della Ferrari, Vettel in un’intervista ha commentato il fatto che la scelta di esporsi così tanto, sarebbe stata una scelta condivisa e che non ha importanza su chi abbia preso la decisione o no, inoltre aggiunge che  hanno azzardato così tanto perchè stava per piovere, ma poi, non è stato così.

Appuntamento domani con la diretta della gara alle ore 7:10 italiane su Sky Sport Formula 1 per vivere tutta la magia del circuito di Suzuka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.