Ferrari torna in pista al Mugello aspettando il GP d'Austria

Ormai mancano meno di due settimane all'inizio del Mondiale 2020 di Formula Uno, si torna in pista il 5 luglio in Austria, dopo una lunga sosta forzata.

Però c'è un'altra notizia, martedì 23 giugno Ferrari farà dei test al Mugello con alla guida Charles Leclerc e Sebastian Vettel.

QUI IL CALENDARIO CON LE GARE GIA' CERTE DEL 2020

I due piloti della Rossa gireranno sul circuito di proprietà Ferrari che potrebbe entrare a far parte del calendario ufficialmente. Charles e Seb si alterneranno alla guida della Ferrari SF71H, la monoposto del 2018.

Questo significa che Charles e Sebastian potranno sfruttare l'occasione per prendere confidenza con la pista, ma ovviamente anche per capire al meglio il protocollo sanitario della FIA.

Il Mugello

Se vi state chiedendo perché il Mugello, la risposta è molto semplice, è proprio questo circuito italiano che potrebbe entrare a far parte del calendario 2020 per permettere alle monoposto di correre almeno diciotto gare. Il Mugello infatti, è diventato un circuito di Grado 1, questo significa che è pronto ad ospitare la classe regina dei motori.

Purtroppo ormai, molti circuiti caduti in disuso non sono più di Grado 1, altri invece non adatti per una gara, come Fiorano che è più adatto ai test.

In Italia tra i circuiti di Grado 1 ritroviamo Monza, Imola e il Mugello. Altri invece, sono quelli non più presenti chi da poco o chi da più tempo in calendario, come ad esempio, Sepang, il Nurburgring, Hockenheimring in Germania, l'Estoril, l'Aragon in Spagna, il Buriram in Thailandia e il Kuwait Motor Town.

Molti di questi circuiti potrebbero essere presi in considerazione dalla FIA e Liberty Media che stanno monitorando la situazione di ora in ora per garantire più gare rispetto a quelle già ufficializzate.

Ricordatevi quindi l'appuntamento per scoprire di più su questa nuova Ferrari SF1000.. ah una curiosità, è proprio al Mugello secondo i calcoli che potrebbe corrersi il millesimo gran premio del Cavallino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.