Disney Plus

Disney Plus è già arrivato negli Stati Uniti, ma già a poche ore dal lancio sono iniziati i problemi, scopriamo di cosa si tratta.

Disney Plus e gli account hackerati:

A neanche una settimana dal lancio ufficiale negli USA, la nuova piattaforma Disney ha visto un’enorme crescita.

Ma secondo le prime indiscrezioni arrivate fino a noi, diversi utenti abbonati (l’articolo parla di migliaia di utenti) si sarebbero ritrovati con l’account hackerato,

Sui forum sono iniziate le compravendite degli abbonamenti a prezzi molto inferiori dell’abbonamento.

Gli account:

Non risulta ancora chiaro quali siano e quante siano le vittime che hanno visto il loro account hackerato, i dati comunque ci parlano di più di dieci milioni di abbonati in una sola giornata, calcolati tra il Nord America e i Paesi Bassi.

Il problema comunque non dovrebbe riguardare una lacuna della piattaforma Disney, ma da una leggerezza degli utenti.

Cosa è successo?

Da quello che abbiamo potuto comprendere è che molti clienti, una volta confermato l’abbonamento al servizio streaming, avrebbe utilizzato per le credenziali password già esistenti nei database che negli anni sono stati sottratti.

Facciamo un esempio, molti motori di ricerca mettono a disposizione un sistema che controlla tutte le password salvate.

Proprio per questo gli utenti, avrebbero dovuto utilizzare delle password differenti da quelle utilizzate già per altri account.

I contenuti di Disney Plus:

Manca ancora qualche mese per poterci gustare tutto il catalogo di Disney Plus.

La piattaforma di Topolino arriverà in Italia il 31 marzo 2020, ancora quindi manca qualche mese.

Ma c’è già a disposizione un sito web, ancora molto scarno certo, ma ci da già un’idea su quello che troveremo in catalogo.

Tanti contenuti firmati Marvel, come film e serie TV per i più grandi e i più piccini, poi ovviamente tutti i contenuti Disney, Pixar e documentari di National Geographic.