Stai utilizzando ADBLOCK

PER FAVORE DISATTIVALO PER UTILIZZARE IL SITO

Hit enter after type your search item
Home / Intrattenimento / Dark Mode: fa risparmiare fino al 30% di batteria

Dark Mode: fa risparmiare fino al 30% di batteria

/
/
/
413 Views

La dark mode, cioè la modalità scura che possiamo attivare nei nostri dispositivi e che pian piano stiamo ritrovando nelle app fa risparmiare batteria.

La dark mode:

Inizialmente l’abbiamo trovata su Telegram, poi pian piano è stato un crescendo fino all’aggiornamento di Ios che ci ha permesso di poter attivare la modalità scura in automatico ad un determinato orario, ad esempio al tramonto.

Diversi test nelle ultime settimane hanno dimostrato che la modalità scura farebbe risparmiare fino al 30% di batteria sui nostri dispositivi.

Il confronto:

E’ stato un confronto a fare la differenza ed è avvenuto su uno degli Iphone che hanno fatto ingresso nel mercato negli ultimi anni, l’Iphone XS, dotato di uno schermo Oled e dell’ultimo aggiornamento di IOS, il 13.

Sono stati messi a confronto due dispositivi Apple, identici, sul primo è stata attivata la dark mode, sul secondo no.

Il test è andato avanti fino al cedimento della batteria, tra Youtube, Whatsapp, Google Maps, Facebook, Instagram e Twitter.

Il test:

L’esame ha quindi dato i suoi frutti è il vincitore è stato proprio l’Iphone XS con la dark mode attiva. Infatti, uno schermo meno luminoso farebbe risparmiare molta più batteria, oltre, ovviamente al fatto che gli occhi riposano molto di più con uno schermo particolarmente poco luminoso.

Se non avete ancora aggiornato il vostro Iphone, cosa aspettate a farlo?

E’ molto semplice, basterà andare nelle impostazioni del vostro dispositivo è selezionare la voce “generali” fino a scorrere sulla voce “aggiornamento software”.

Gli aggiornamenti possono essere avviati soltanto tramite una rete wifi e con almeno la metà della batteria carica, oppure con il dispositivo attaccato ad una fonte di corrente.

La dark mode è disponibile sia per i nuovi Iphone che per quelli più “datati” come ad esempio, gli Iphone 6s o 6s Plus e successivi, ma non solo, è attivabile anche sugli Ipad.

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :