Coronavirus Italia: tutti i divieti, cosa si può fare e cosa no

Tutta l’Italia diventa zona protetta, così nel giro di 48 ore tutto cambia. Non esiste più quindi una zona rossa o una zona arancione, esiste un unico provvedimento che riguarda tutto il nostro Paese.

I provvedimenti entreranno in vigore oggi, 10 marzo e dureranno fino al 3 aprile.

Cosa si può fare e cosa no?

Il provvedimento riguarderà un pò tutti i settori, ad esempio i bar e ristoranti dovranno chiudere dopo le 18 e potranno riaprire soltanto dopo le sei del mattino.

In ogni caso, nelle ore di apertura dovranno rispettare tutte le norme sulla distanza di sicurezza.

Chiusi pub, discoteche, sale gioco e sale bingo. Vietato ritrovarsi nelle piazze a gruppi e vietate anche le celebrazioni, inclusi matrimoni e funerali. Niente messe, chiusi musei, teatri e cinema.

Nessuna limitazione per i trasporti pubblici

Non esiste una limitazione ai trasporti pubblici, proprio per garantire la continuità del sistema produttivo.

Ovviamente, qualsiasi spostamento sarà consentito, ma soltanto per necessità personali, lavoro o salute. Per questo motivo vale l’autocertificazione. Ovviamente, dovrà essere vera.

Restrizioni anche nel mondo dello sport, si ferma la Serie A e tutte le altre partite, sempre fino al 3 di aprile.

Niente matrimoni e nemmeno funerali. La pena per chi infrange le regole è l’arresto fino a 3 mesi e una multa di 206 euro,

Negozi e locali chiusi nel fine settimana

Discoteche, locali e in generale tutti i posti di aggregazione rimarranno chiusi nel fine settimana, stessa sorte per i musei, i cinema e i teatri.

Bar e ristoranti invece, dovranno chiudere alle 18 e far rispettare le misure di sicurezza all’interno del locale, in caso di violazione è prevista la chiusura.

Chiusi anche i centri commerciali nei fine settimana.

Scuole e università chiuse fino al 3 aprile:

Anche scuole di ogni ordine e grado e università rimarranno chiuse. Sospesi anche tutti i corsi ad eccezione dei corsi di medicina e i tirocini sanitari. Bloccati anche i concorsi pubblici ed esami, come ad esempio quello per conseguire il titolo di guida.

Proibiti matrimoni e funerali

Ed in generale tutte le cerimonie sia civili che religiose fino al 3 aprile.

Sospesa anche la messa domenicale, in ogni caso, le funzioni religiose potranno essere seguite in alcuni comuni in streaming, o comunque in televisione, ad esempio su Tv2000 va in onda la messa celebrata da Papa Francesco.

Cosa succede a chi infrange le regole?

Gli spostamenti potranno essere fatti soltanto per necessità dimostrabili, come lavoro, motivi di salute ma sempre comunque rientrando nel proprio domicilio.

Andrà compilata un’autocertificazione, per chi viola ogni prescrizione è previsto l’arresto fino a 3 mesi e una multa di 206 euro.

Avatar

Daniel Marila

Sono un appassionato di scrittura creativa, mi adopero su questo blog per informare in modo assolutamente amatoriale miei lettori di quello che accade nel mondo. Sono Laureato in Informatica e mi diletto a scrivere per passione su qualsiasi tipo di argomento, Sono un grandissimo appassionato di Formula 1 e Motosport in particolare. Amo il Calcio e le notizie divertenti. Cerchermo su questo Blog di tenervi sermpre informato con notizie e tutorial che vi permettono di risparmiare tempo nella scelta di alcuni prodotti con le nostre idee shopping. Per contattarmi scrivete a info@facileperte.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *