Coronavirus, 6 mila passeggeri fermi al porto di Civitavecchia

Seimila persone sono bloccate al momento su una nave da crociera a Civitavecchia.

Dopo che due turisti cinesi, provenienti da Macao sono stati messi in isolamento perchè presentavano dei sintomi molto vicini a quelli del virus cinese, seimila passeggeri della nave Costa Crociere sono rimasti fermi al porto di Civitavecchia.

I primi risultati

effettuati sui due cittadini cinesi hanno smentito ogni eventuale ipotesi di Coronavirus, la situazione al momento sembrerebbe essere sotto controllo secondo quanto conferma l'Asl Roma 4.

Ancora però, manca la conferma ufficiale.

I casi sospetti in Italia:

Intanto, nelle ultime ore sono aumentati i casi sospetti anche in Italia. Nelle ultime ore si sono registrati dei sospetti sul Coronavirus anche ad Alessandria, Bari, Napoli e Monza.

Al momento nella provincia dell'Hubei la malattia ha fatto oltre 160 vittime, in misura preventiva la Russia ha deciso di chiudere tutte le frontiere, mentre l'America ha già predisposto il rientro per tutti i cittadini degli Stati Uniti che si trovavano a Wuhan.

La coppia in isolamento

Le due persone messe in isolamento a bordo dell'ospedale della nave Costa Smeralda, che al momento si trova ferma al porto di Civitavecchia, sono una donna di 54 anni che ieri sera si è sentita male, presentando dei sintomi influenzali e il compagno, anche lui messo in isolamento.

La coppia era salita sulla nave a Savona ed era arrivata da Hong Kong all'aeroporto di Malpensa il 25 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.