Andrea Rinaldi, morto per aneurisma l’ex calciatore dell’Atalanta. Aveva 19 anni

Non ce l’ha fatta Andrea Rinaldi, calciatore di 19 anni ex dell’Atalanta e in questa stagiona al Legnano.

E’ morto durante le prime ore del mattino di oggi, dopo essere stato trasportato di urgenza in ospedale. Rinaldi era stato colpito da un malore improvviso che gli ha fatto subito perdere conoscenza.

A dare la notizia della sua morte il sito del Legnano Calcio con una nota: “L’Ac Legnano, la città e il mondo del calcio oggi vivono uno dei loro giorni più sconvolgenti, Andrea Rinaldi, il nostro guerriero ci ha lasciati”.

Il giovane si è sentito male venerdì proprio durante una sessione di allenamento a casa sua, mentre si trovava in giardino a Cermenate in provincia di Como.

Andrea è stato immediatamente trasportato all’ospedale più vicino, quello di Varese, ma qui il calciatore è arrivato privo di conoscenza. E’ stato subito intubato e ricoverato nel reparto di rianimazione. La prima diagnosi era già molto grave, si trattava infatti, di aneurisma cerebrale.

In questi giorni è stato tenuto in vita attaccato alle macchine ma proprio questa mattina, il cuore del giovane si è fermato.

Lascia un commento