Piccoli Prestiti Personali 2019, scopri come ottenere un piccolo finanziamento

Scopri come ottenere piccoli prestiti personali veloci anche senza busta paga!

Sono molte le varianti di questa forma di finanziamento, solitamente per ottenere un piccolo prestito entro 48 ore bisogna richiedere dei piccoli importi di denaro ed assicurarsi di non avere finanziarie attive in corso.
Le Banche concedono tale finanziamento con piccoli importi direttamente sul tuo conto corrente o in alternativa su una carte debito da utilizzare per le vostre spese ovunque vi troviate.

Ci ritroviamo dopo le feste e i sodi spesi nell’ultimo mese sono davvero tanti, le bollette avanzano, il costo della vita è diventato inaccettabile e alle volte siamo costretti a richiedere un aiuto finanziario alle banche per far fronte a delle spese impreviste o semplicemente per pagare i debiti arretrati.

I piccoli prestiti personali non sono altro che piccole somme di denaro finanziate dalle Banche da restituire in piccole rate mensili dilazionate nel tempo in modo da essere sicuri di far fronte a tale spesa.

Se siete alla ricerca di un piccolo prestito personale per i vostri acquisti o spese impreviste, dovete sapere che al momento esistono moltissime forme di piccoli finanziamenti che potete richiedere sia con busta paga che senza nessuna busta paga e quindi a categorie come disoccupati, casalinghe, studenti e stranieri.

I piccoli finanziamenti solitamente vengono concessi dalle banche o dagli istituti di credito in 48 ore massimo attraverso canali telematici in cui si controlla il richiedente del prestito, viene eseguito un controllo sullo stato finanziario del cliente, se ha finanziamenti in corso di pagamento, se iscritto al registro del “CRIF” (coloro che risultano protestati), e nei casi in cui si ha le carte in regole è possibile procedere al piccolo prestito personale.

Chi eroga questa forma di finanziamento?

Naturalmente oltre tutte le banche anche enti di previdenza come INPS o Inpdap, si tratta di piccoli prestiti erogati ai lavoratori della pubblica amministrazione o forze dell’ordine con contratti a tempo indeterminato, le rate e gli interessi per la restituzione sono molto bassi e il pagamento delle rate avviene attraverso l’uso della cessione del quinto dello stipendio.

Se non ho busta paga posso fare richiesta del prestito?

Questi finanziamenti possono essere richiesti anche da coloro che non hanno nessuna busta paga, sono lavoratori stagionali, casalinghe o stranieri, basta avere un conto corrente bancario e attraverso quest’ultimo richiedere una carta di acquisto.

Carta di Acquisto o Carte Revolving

SI tratta di una carta di credito in cui la banca sotto forma di prestito personale vi ricarica un importo concordato da restituire in piccoli rate mensile. Questa carta può essere usata in qualsiasi punto di pagamento in italia e inoltre è possibile ritirare anche denaro in contanti presso gli sportelli bancomat abilitati.

Rimanete aggiornati su facileperte.com iscrivetevi alla nostra Newsletter e cliccate MI PIACE alla nostra pagina Facebook prossimamente spiegheremo come fare per ottenere i piccoli prestiti personali.

Che cosa è la cessione del quinto?

La cessione del quinto dello stipendio viene utilizzate dalle banche o dagli istituti di credito per assicurarsi il pagamento della rata del prestito personale. Cedendo un quinto dello stipendio mensilmente pagherete in automatico la rata senza utilizzare bollettini ma con addebito diretto dal vostro conto bancario. Un quinto del vostro stipendio oppure della pensione in caso siate dei pensionati. Di solito le banche concedono sia piccoli importi che grandi importi di di denaro anche ad esempio per ristrutturare o ammobiliare casa, in cambio naturalmente posseggono come garanzie un quinto dello stipendio mensile.

Cosa sono le rate di un prestito?

Le rate di un finanziamento personale rappresentano il pagamento dello stesso maggiorato dagli interessi bancari. Nel caso in cui volete richiedere alla vostra banca un piccolo prestito quest’ultima per l’estinzione del debito emetterà delle rate sotto forma di bollettino postale, addebito diretto sul conto corrente bancario, cessione del quinto dello stipendio che abbiamo voluto spiegarvi prima e le cambiali che rappresentano a differenza di una normalissima rata un titolo esecutivo che in caso di mancato pagamento rappresenta un titolo esecutivo in cui il debitore può rifarsi sui vostri beni provati.

Cosa sono i Finanziamenti Cambializzati?

Il prestito cambializzato è una forma di finanziaria concessa dalle banche anche per grandi importi di denaro in cui la restituzione del debito avviene sotto il pagamento delle cambiali.
Le cambiali a differenza delle banche rappresentano un titolo esecutivo e nel caso in cui non paghiate l’istituto di credito può porre sotto sequesto i vostri beni.
Per l’enorme garanzia che offrite questi finanziamenti vengono concessi più facilmente rispetto ad altre forme di prestiti e si può arrivare a richiedere anche fino a 80.000 euro. Consigliamo sempre prima fare la richiesta a questo finanziamento di fare attenzione al tasso di interesse e di essere sicuri di poter pagare le cambiali.

Prestiti senza busta paga esistono? oppure sono leggende metropolitane?

Se lavorate con contratto a tempo determinato o stagionali oppure semplicemente senza percepire busta paga dovete sapere che avete la possibilità di fare richiesta di un finanziamento anche senza presentare il fatidico “documento”. Ma come è possibile? ci chiedono in molti (a proposito volevo ringraziarvi perché siete in moltissimi a seguirci, vi invito anche a mettere mi piace su facebook e condividere questo articolo con i vostri amici).  
Di solito vengono erogati piccoli importi in denaro direttamente sul conto corrente oppure su una Carta Revolving addebitando l’importo direttamente su questa carta di credito da utilizzare per fare acquisti o prelevare ai bancomat.
Ma le garanzie? le garanzie servono sempre come ad esempio un affitto che percepite mensilmente, dei beni privati, la vostra casa o semplicemente il vostro conto corrente. Chiedete ad un consulente finanziario per ricevere maggiori informazioni e approfitto per ricordarvi che questo sito e totalmente amatoriale quindi perdonateci se non siamo affidabili.

Sei un protestato e iscritto al registro del CRIF?

Se siete dei cattivi pagatori non preoccupati per voi sono state studiate delle forme di prestiti e finanziamenti appositi per darvi la possibilità di ottenere un finanziamento per rimediare ai vostri errori.
Tante volte si fà il passo più lungo della gamba, le spese impreviste, la spesa della vita, le assicurazioni, bolli, benzina, lo stipendio che non basta mai, ci troviamo in serie difficoltà. Ecco che allora cerchiamo soluzioni richiedendo denaro alle banche ma certe volte le rate da estinguere sono alte e tante e non si riesce a pagarle.
Per un motivo o per un altro vi ritrovate iscritto al registro del “CRIF” il registro dei cattivi pagatori di tutti quelli che risultano protestati. Naturalmente in questo caso nessuno si sogna di farvi un prestito personale tranne alcune banche che hanno messo insieme alcune soluzioni per coloro che sono cattivi pagatori.
Una soluzione è quella del Prestito cambializzato che vi permettere di richiedere anche grandi importi di denaro in cambio del pagamento delle cambiali i quali rappresentano un titolo esecutivo e in caso di mancato pagamento di quest’ultime le banche possono rifarsi sui vostri beni privati.
Un altra soluzione è il prestito per consolidamento debito che vi permette di estinguere tutti i vostri finanziamenti in corsi e raggrupparli in un unica soluzione mensile, un unica rata più dilazionata nel tempo ma che vi permette di pagare il vostro debito. In poche parole la banca compra il vostro debito e vi offre la possibilità di pagarlo con una rata più bassa ma più lunga nel tempo.

Prestiti Agos e Findomestic

Tra le top delle finanziarie riguarda il mondo dei finanziamenti troviamo sicuramente la AGOS e la Findomestic che con i loro finanziamenti studiati a misura delle persone sono tra le migliori concessionarie di prestito in Italia. Quindi se siete alla ricerca di un finanziamento vi consiglio di visitare i loro siti web: agos.it e findomestic.it.
Entrando nel loro portale avrete a disposizione a portata di click tutte le informazioni riguardo prestiti, assicurazioni e recapiti telefonici e inoltre una sezione con i contatti per parlare con i consulenti finanziari.
Le forme di prestito sono davvero tante e avrete anche la possibilità di compiere un calcolo prestito direttamente online in modo da poter visionare subito se il finanziamento che volete richiedere è conveniente.
Quindi vi consiglio di dare un occhiatina sia ad Agos che Findomestic, le loro offerte sono davvero interessanti.

E se non ho un lavoro posso ugualmente richiedere un prestito?

La risposta è ovviamente sì, infatti esistono davvero tante tipologie di finanziamento personale, tutte queste sono studiate appositamente per rendere più facile e più fruibile il finanziamento.

La categoria di erogazione di denaro di cui parliamo adesso è quella dei prestiti senza busta paga.

Questa tipologia di finanziamento è indirizzata principalmente a chi non ha un’entrata fissa, che al giorno d’oggi è una cosa sempre più comune, ovviamente trattandosi di prestiti che non hanno una garanzia fondamentale, qual è la busta paga, avranno un importo davvero piccolo, studiato per far fronte ai piccoli imprevisti della vita quotidiana oppure per un progetto da iniziare.

Quali sono le garanzie di questi prestiti?

Mancando la busta paga, sono necessarie altre garanzie, ovviamente per procedere alla richiesta di un finanziamento, ma solitamente queste garanzie vengono richieste a prescindere dal tipo di prestito, una di queste, prima fra tutte è sicuramente la figura del garante.

Chi è il garante?

Il garante è quel soggetto scelto molto spesso tra qualcuno del nostro nucleo familiare, che sia un compagno oppure un figlio o un fratello con una situazione economica normale, abbastanza solida da poter far fronte alle rate del prestito nel caso in cui noi non avessimo più le possibilità per pagare.

E in mancanza del garante?

In mancanza della figura del garante, potremo utilizzare altri tipi di garanzie, per i lavoratori autonomi è possibile fornire il Modello Unico, in mancanza, possiamo apportare l’ipoteca ad un’immobile di proprietà, che fungerà da garanzia per il finanziamento.

Qual è l’importo massimo che le Banche possono erogare per questi prestiti?

Trattandosi di finanziamenti con delle garanzie molto basse, solitamente non viene erogata una grossa cifra di denaro, ma questo ovviamente varia a seconda del tipo di prestito che scegliamo.

Piccoli Prestiti Personali Veloci come fare per ottenerli?

Se vi serve liquidità urgente anche in 24 o 48 ore massimo alcune finanziaria elargiscono piccoli importi per far fronte alle spese impreviste come ad esempio bollette da pagare, il matrimonio della figlia, un battesimo, l’acquisto di un bene come ad esempio una TV nuova, un divano nuovo etc.. etc..
Quindi Niente paura, rimanete sereni e recatevi presso la vostra banca, parlate con un consulente finanziario e spiegategli le vostre problematiche vedrete che in poco tempo troverete subito un ottima soluzione per la vostra situazione finanziaria.

Come posso fare un preventivo online?

Per compiere un preventivo del prestito direttamente online avete la possibilità di utilizzare dei siti web che offrono questo servizio cioè quello di calcolare la rata di un prestito personale direttamente e comodamente da casa.
Come Funziona? semplice recatevi su facile.it, prestitionline.it, segugio.it e una volta entrati sul sito web, inserite i vostri dati, l’importo che volete richiedere, in numero delle rate e la fine del finanziamento, la vostra età e il tipo di lavoro che svolgete, fatto questo, il sistema compirà una serie di preventivi per voi in modo di darvi la possibilità di scegliere quello che più vi si aggrada.
Scelto il prestito, avrete sempre dal sito in cui vi trovate la possibilità di contattare la finanziaria e bloccare l’offerta che avete scelto oltre che richiedere maggiori informazioni parlando con dei consulenti esperti.

Quindi se siete alla ricerca di piccoli prestiti personali la cosa migliore è di dare un occhiata sia ai siti che offrono la possibilità di compiere un preventivo del finanziamento online, sia a finanziarie esperte come Agos, Findomestic, Compass, Duttilio, Ducato etc.. etc..
Altra possibilità e quella di recarvi presso la vostra banca o in alternative in banche come Bnl, Intesa San Paolo, Unicredit, Bnl, Che Banca, Fineco, Poste Italiane.
A proposito le Poste hanno davvero delle ottime offerte se state cercando dei piccoli finanziamenti o grandi finanziarie, quindi su poste.it consiglio di dargli un occhiata.

Molte volte può capitare di non aver adempiuto ad un pagamento, delle volte questo capita per delle difficoltà economiche improvvise, oppure per una dimenticanza dell’interessato.

A causa di questi ritardi nel pagamento la banca può ritenerci cattivi pagatori.

Ed essere un cattivo pagatore non è mai una cosa a nostro favore soprattutto quando poi andremo a richiedere un nuovo finanziamento.

Prestiti per protestati

I protestati sono quindi quei soggetti che vengono considerati dalle banche cattivi pagatori, che hanno avuto almeno una volta nella vita difficoltà a far fronte alla rata del prestito personale e che quindi vengono iscritti nel Registro Informatico dei Protestati.

In cosa consiste questo Registro?

Il Registro Informatico dei Prostati è un registro nella quale vengono iscritti i cattivi pagatori, si trova presso la Camera di Commercio e può comunque essere consultato anche su internet, proprio perchè alcuni soggetti hanno il bisogno di capire la persona che hanno davanti, per valutare la loro affidabilità in termini economici.

Quanto dura l’iscrizione a questo registro?

La durata dell’iscrizione ha un termine massimo di cinque anni, dopodiché il cattivo pagatore verrà eliminato dal registro, anche se può essere richiesta anticipatamente la cancellazione facendo richiesta al Presidente della Camera di Commercio.

Vedi anche legge numero 200 del 28 agosto del 2000.

E se sono considerato un cattivo pagatore posso richiedere ugualmente un prestito personale?

La risposta è ovviamente sì, possono richiedere un finanziamento anche i cattivi pagatori, nonostante l’iscrizione al Registro.

Esistono due possibilità, la prima è la Cessione del Quinto dello stipendio o della pensione, indirizzato sia ai lavoratori dipendenti che ai pensionati nell’ultimo caso.

L’altra possibilità è il prestito cambializzato questa seconda opzione è solitamente la meno frequente in questo settore.

Sicuramente è più utilizzata la prima che consiste nel detrarre un quinto dello stipendio in modo da far fronte alle rate del finanziamento.

Ovviamente non saranno finanziamenti con una grossa cifra di denaro, ma vengono considerati piccoli prestiti personali. 

In ogni caso è possibile trovare al riguardo parecchie informazioni.

Piccoli Prestiti per Pensionati scopri come fare

Se siete pensionati dovete sapere che avete la possibilità di richiedere anche dei piccoli finanziamenti attraverso la cessione di un quinto della pensione o in altri semplici modi che spiegheremo in seguito. Quindi continuate a leggerci, le possibilità di richiedere una finanziaria per un pensionato è fattibile in quanto le banche o gli istituti di credito oramai si sono specializzare in tutte le forme di prestito possibile anche quindi quelli per pensionati.
Ma come posso fare per richiedere un prestito per pensionati?
Prima di tutto fate una ricerca su internet informatevi sulle varie offerte che offre la rete, recatevi anche presso la vostra banca e parlate con un consulente finanziario esperto che possa spiegarvi tutte le caratteristiche di tale finanziamento, i tassi di interessi, il numero delle rate e tutto ciò che è di contorno.

L’importo che potete richiedere solitamente dipende dalla vostra pensione e di quanti anni avete, quindi se siete sotto i 70 anni potete richiedere un certo importo in denaro mentre se siete oltre gli 80 anni un altro importo, naturalmente l’importo che potete richiedere scende se superate gli 85 o i 90 anni.
Per pagare le rate basta fare la cessione del quinto della pensione, oppure, l’addebito diretto sul vostro conto corrente o i solito bollettini postali.

Un altra forma di prestiti per pensionati è quella di fare un finanziamento anche di grandi importi mettendo in garanzia il vostro TFR ma per le specifiche vi rimando al prossimo articolo, quello che posso dirvi al momento che è possibile farlo e gli importi che potete richiedere sono davvero alti, quindi informarsi non costa nulla. Questa tipologia di finanziamento vi permette di prendere in anticipo tutta la liquidità della vostra pensione mettendo in garanzia il vostro TFR in modo da poter avere la possibilità di vivere dignitosamente, acquistare magari un appartamento per i vostri figli, viaggiare e fare tutto quello che non avete avuto mai la possibilità di fare. Magari potete fare il giro del mondo oppure trasferirvi in qualche capitale dell’est europa e vivere il resto della vostra vita da piccoli re.

Prestiti per casalinghe;

Scopri comme ottenere un piccolo prestito personale anche se sei casalinga e non hai un reddito dimostrabile

Ovviamente quando non si lavora e non si ha una regolare busta paga è davvero difficile ottenere un finanziamento dalle banche, anzi è davvero molto complicato, ma esistono comunque categorie di finanziamento pensate proprio per diverse categorie di soggetti.

Una di queste categorie è sicuramente quella rappresentata dalle casalinghe.

Allora, esistono due tipologie di casalinghe la prima è costituita da quelle che non hanno un assegno mensile dato dalla pensione, la seconda sono le casalinghe pensionate, che grazie all’assegno hanno già una valida garanzia per poter ottenere questa tipologia di finanziamento.

Cercare un prestito ed essere una casalinga:

Ovviamente, se non siamo delle casalinghe pensionate è ugualmente possibile richiedere un prestito, offrendo garanzie alternative.

Una di questa potrebbe essere data dalla presenza di un garante scelto accuratamente, preferibilmente in un nostro parente stretto, come ad esempio il marito o un figlio.

Oppure, in mancanza di un garante ma in presenza di un immobile di proprietà, possiamo scegliere di ipotecare l’immobile.

Se percepiamo un canone di locazione, questo potrebbe bastare per procedere con la richiesta di un preventivo per il prestito che ricerchiamo.

Anche qui, dato che la busta paga è essenziale per procedere con la richiesta di un finanziamento, si tratteranno di erogazioni di denaro non troppo alte e per richiederli si dovranno avere delle garanzie essenziali, anzi dei requisiti.

Un requisito è sicuramente essere dei soggetti femminili.

Gli altri, varieranno ovviamente da banca a banca.

Richiedere un preventivo online:

Ovviamente, una volta verificati i requisiti e trovato la persona che possa fare per noi il garante, in caso di una nostra difficoltà economica, dovremo scegliere quello che fa più per noi.

Questo possiamo farlo richiedendo un preventivo online sui prestiti per casalinghe, basterà compilare un modulo online e in qualche secondo potremo confrontare tra migliaia di prestiti, tutti ovviamente molto vantaggiosi e procedere con la scelta di quello che più ci interessa.

Ovviamente i preventivi sono gratuti, e non hanno alcun vincolo e soprattutto sono del tutto anonimi, sarà possibile calcolarli in qualche minuto.

Esistono anche numerose tipologie di finanziamento pensate e studiate appositamente per chi decide di voler realizzare un sogno, cioè un viaggio che vuole davvero fare, ad esempio all’estero o quel viaggio di nozze che non ci siamo mai potuti permettere, o la crociera dei nostri sogni, perchè no.

Questo tipo di finanziamento si chiama prestito per vacanze ed è studiato appositamente per chi decide di intraprendere un viaggio, che sia in Italia o all’Estero, poco importa. 

Andiamo a scoprire a chi è dedicato e tutti i dettagli dell’offerta del finanziamento.

Anzitutto abbiamo la possibilità di poter “acquistare” il viaggio dei nostri sogni a rate, un pò come quando acquistiamo quella televisione dei nostri sogni, oppure il nuovo computer.

Basterà richiedere un preventivo online, inserendo la destinazione che vogliamo visitare, molte volte esistono proprio dei pacchetti dedicati ai viaggi a rate, che possiamo comodamente acquistare da casa nostra.

Ma esistono delle garanzie che ci vengono richieste quando decidiamo di richiedere un finanziamento per le nostre vacanze?

Per quanto riguarda questa tipologia di finanziamenti, basterà semplicemente avere un reddito dimostrabile, infatti questa tipologia di finanziamento rientra tra quei prestiti che non necessitano di garanzie “importanti”.

Ma se in questo preciso istante stiamo cercando di acquistare un nuovo computer oppure un nuovo dispositivo tecnologico, perchè comunque il nostro si è appena rotto oppure, vogliamo acquistarne uno nuovo perchè il nostro è ormai datato e ci serve assolutamente per lavorare, studiare o magari per giocare, possiamo richiedere un finanziamento pensato appositamente l’acquisto di un nuovo computer. 

Andiamo a scoprire i dettagli di questa tipologia di finanziamento, da come richiederlo a quali sono le garanzie che dobbiamo avere per ottenerlo.

Questi prestiti vengono anche detti prestiti finalizzati e sono destinati appositamente per l’acquisto di un dispositivo tecnologico, quindi ad esempio un cellulare, un tablet, un computer.

Non ci sono garanzie importanti da dover fornire per questa tipologia di finanziamento, ovviamente una di queste è sicuramente la busta paga, infatti servirà semplicemente un reddito dimostrabile.

Quando si è molto giovani, molto spesso non si ha denaro a sufficienza per proseguire gli studi, ecco perchè esistono dei finanziamenti appositamente pensati e studiati per chi ancora si trova nel mezzo degli studi o per chi vorrebbe comunque intraprenderli.

Ma esattamente questi finanziamenti come funzionano? 

Anzitutto sono dei prestiti a tasso agevolato, realizzati appunto per quei ragazzi che vogliono proseguire o intraprendere gli studi.

Troviamo due tipologie di prestiti:

I prestiti a fondo perduto 

I prestiti d’onore 

Entrambi sono due categorie di prestito davvero convenienti, ma comunque legati all’evoluzione della carriera universitaria del richiedente. 

Per ottenere questa tipologia di finanziamento, molte volte è richiesta la figura di un garante, che possiamo comunque scegliere tra un soggetto della nostra famiglia, ad esempio un genitore. 

In ogni caso possiamo calcolare un preventivo direttamente online sui prestiti per studenti, calcolare la nostra rata e se abbiamo buone possibilità di ottenerne uno

Rispettare l’ambiente è davvero molto importante, anche per il nostro futuro e per quello dei nostri figli, ecco perchè esistono dei finanziamenti realizzati appositamente per l’acquisto di pannelli fotovoltaici.

Ma andiamo per ordine:

Installare i pannelli fotovoltaici è sicuramente un investimento niente male, ci permette infatti di risparmiare, ma il contro di questo investimento è sicuramente il costo.

Ma grazie ai prestiti studiati e finalizzati per l’installazione di pannelli fotovoltaici questo non sarà più sicuramente un problema!

Quali sono le garanzie per questi finanziamenti?

Come accade per ogni prestito, esistono numerose garanzie che dobbiamo fornire, prima di richiedere e di ottenere un qualsiasi tipo di finanziamento, questo vale anche per i prestiti per l’installazione di pannelli fotovoltaici.

Andiamo a vedere quali sono le garanzie importanti che sicuramente verranno richieste quando decidiamo di richiedere questo finanziamento.

Anzitutto l’età, se non abbiamo ancora compiuto 70 anni, siamo in tempo per richiedere il finanziamento.

È inoltre importante avere una busta paga, la busta paga infatti è una garanzia essenziale che ci verrà richiesta, per ottenere questo tipo di prestito.

Dobbiamo inoltre premunirci prima dei vari preventivi che ci vengono fatti per l’installazione, questi ci verranno infatti richiesti una volta compilato il modulo del prestito.

Una volta controllata l’affidabilità creditizia di chi richiede il prestito, ci verrà data una risposta sulla buona riuscita o meno del nostro finanziamento.

Uno dei momenti più importanti della nostra vita è sicuramente il matrimonio, una tappa che capita una sola volta nella vita (almeno!) stiamo mesi e mesi ad organizzarlo, dai fiori all’abito, alle fedi, passando per il ristorante e la cerimonia, tutto dovrà essere perfetto, tutto perfettamente in ordine.

Ma molte volte, il matrimonio dei sogni non sempre coincide con il budget prefissato, anzi, il più delle volte il budget che abbiamo a disposizione è davvero molto limitato.

Altre volte, le più frequenti, le giovani coppie che intendono convolare a nozze non hanno una liquidità sufficiente per andare incontro alle spese matrimoniali.

Ecco perchè esistono forme di prestiti studiati proprio per il giorno più importante della nostra vita, ad esempio per l’acquisto dell’abito dei nostri sogni oppure per pagare l’intero ricevimento o il fotografo che scatterà e girerà il ricordo del nostro giorno più bello.

Le garanzie:

Questi prestiti il più delle volte non necessitano di alcuna ipoteca, ad esempio su un immobile di proprietà, come una casa.

Solitamente questi finanziamenti richiedono però la presenza di un terzo, che prende il nome di garante. 

Il garante dovrà farsi carico in caso di necessità, nel caso in cui ad esempio la coppia di sposi non possa far più fronte alle rate del debito.

Ovviamente il garante a sua volta dovrà avere delle garanzie da presentare alle banche che erogheranno il finanziamento, come ad esempio, un reddito dimostrabile e un’ottima affidabilità creditizia.

Questa tipologia di finanziamento è quindi utile per coloro che intendono convolare a nozze non facendosi mancare comunque niente e per tutti coloro che desiderano sposarsi ma non hanno la disponibilità economica per farlo.

In ogni caso sarà possibile calcolare un preventivo online fornendo tutte le garanzie, comodamente da casa e in maniera del tutto gratuita, saremo infatti, contattati in pochissimo tempo.

Molte volte è davvero difficile ottenere un finanziamento, questo perchè chi lo richiede, il più delle volte non ha un lavoro stabile, una situazione che capita praticamente a quasi tutti noi o è capitata almeno una volta nella vita.

Non avere un lavoro stabile influisce se proviamo a richiedere un prestito personale alle banche, infatti quando andiamo a richiederne uno la cosa principale che ci viene richiesta è proprio una regolare busta paga, oltre a tutti gli altri documenti, ovviamente.

Presentare la busta paga e possederne una è fondamentale per chi parte alla ricerca di un finanziamento.

Ovviamente però, può capitare di non essere in possesso del prospetto paga, spesso perchè non abbiamo un lavoro, o perchè apparteniamo alla categoria delle casalinghe, che quindi pensano a portare avanti la casa e la prole,  altre volte ancora capita che chi richiede un finanziamento abbia perso il lavoro da poco o da molto tempo e si trova quindi in una situazione nella quale ha bisogno di una stabilità economica urgente o deve far fronte a spese impreviste.

Le spese impreviste, ad esempio per chi non possiede un lavoro sono difficili da gestire, soprattutto quando la somma di denaro che dobbiamo sborsare è davvero importante. 

In tutti questi casi, in mancanza di un posto di lavoro oppure nel caso in cui siamo giovani o studenti, richiedere un piccolo prestito personale è davvero difficile, potrebbe anzi diventare difficile, ed è proprio per questo che sono nati i prestiti per disoccupati.

Quando ricerchiamo un piccolo prestito personale, le banche scartano già da subito tutte le richieste che non presentano una regolare documentazione.

Ma allora come fare per richiedere un prestito se siamo disoccupati? 

Ci sono altre garanzie che possiamo sicuramente offrire se non abbiamo un lavoro o perchè l’abbiamo perso oppure perchè comunque non ne abbiamo mai avuto uno.

Una di queste garanzie è sicuramente la presenza di un garante.

Chi è il garante e come fare a trovarne uno?

Il garante è una figura molto importante che molte volte si sente soprattutto quando si parla di prestiti personali.

Sentiamo parlare di garante quasi sempre, ma sappiamo esattamente cosa significa e dove possiamo ricercare la figura del garante?

Soprattutto quali sono le garanzie che deve fornire un garante quando ci aiuta nella ricerca di un finanziamento?

Anzitutto il garante dovrà essere una persona fisica, con questo si intende una persona in carne ed ossa e dovrà avere un lavoro stabile o comunque altre garanzie da offrire.

La figura del garante ci aiuta in quei casi in cui abbiamo una difficoltà nel far fronte alle rate del prestito, ad esempio in un momento buio della nostra vita pieno di difficoltà durante il quale ci viene impossibile riuscire a far fronte al pagamento del prestito.

Ma chi è che può corrispondere a questa figura di garante al giorno d’oggi? Chi è che può quindi aiutarci a richiedere un finanziamento personale in caso di necessità?

La risposta è davvero molto semplice, forse più semplice di quanto si possa in realtà immaginare.

Ovviamente, la figura del garante ha molte più responsabilità di quanto noi possiamo immaginare, quindi fate molta attenzione nello sceglierlo, è proprio per questo che il più delle volte viene ricercato in un parente stretto, come ad esempio un fratello, una sorella, marito, moglie o genitori che siano.

Attenzione però, perchè proprio questa figura se non paga il suo debito rischia di essere pignorato, quindi diventa proprio lui il debitore. 

Ma andiamo per gradi, ovviamente alle banche non importa il rapporto di parentela che vige passa tra noi e il garante, ma la cosa importante è che sia titolare di beni.

Ovviamente, una volta trovata la figura giusta, le banche valuteranno e procederanno con l’erogazione del finanziamento.

In ogni caso e nell’eventualità che vogliamo provare a simulare un prestito oppure semplicemente richiedere un preventivo online è ovviamente possibile, questo proprio per rendere il tutto più facile.

Grazie anche ai preventivi online potremo calcolare la nostra rata del prestito, e capire pure se riusciremo ad ottenerne uno con le nostre garanzie e con tutto quello che abbiamo da offrire.

Ma come si può calcolare un preventivo online? 

Calcolare un preventivo online è davvero molto semplice, non richiede alcun tempo rubato alla nostra vita quotidiana, ai nostri figli oppure ai nostri hobby o soprattutto al nostro lavoro (se ne abbiamo uno)

Infatti, grazie alla richiesta di un preventivo online, riuscire esattamente a sapere come e quanto spenderemo è un’ottima possibilità, soprattutto per farci un’idea.

Ma qual è la documentazione da presentare quando si richiede un preventivo online e quali sono i vincoli a cui andiamo incontro quando proviamo a richiedere un finanziamento su internet? 

Esatto, la domanda che vi state facendo in questo momento è proprio questa, cosa comporta richiedere un preventivo online?

Quando facciamo richiesta di un preventivo su internet, ovviamente non firmiamo alcun contratto, richiederne uno, infatti, non ha alcun vincolo.

Soprattuto,  richiedere un preventivo è gratis, ed abbiamo la possibilità di confrontarlo con i principali istituti di credito che offrono finanziamenti.

Confrontare i vari prestiti, è infatti, molto importante proprio perché ci permette di ottenere quello con un tasso più agevolato e di ottenerne uno proprio studiato per le nostre esigenze.

Ad esempio, se siamo giovani studenti alla ricerca di un finanziamento è normale che non potrà mai fare al caso nostro quello per cattivi pagatori e viceversa.

Per richiedere un preventivo online basterà semplicemente compilare un piccolo modulo che ci viene fornito, inserendo le risposte e compilando tutte le sezioni, attenzione quindi a non tralasciarne neanche una, proprio perchè altrimenti non avrebbe senso.

Solitamente le prime cose che ci vengono richieste riguardano la parte anagrafica, quindi nome, cognome, età.

Poi si passa al tipo di lavoro che svolgiamo con annessa mansione, quindi ad esempio dovremo inserire il campo in cui lavoriamo, se svolgiamo una specifica mansione ecc.

La terza fase sarà dedicata al tipo di prestito che ricerchiamo, quindi la somma che stiamo cercando di ottenere.

Ovviamente, meno garanzie si hanno più sarà difficile ottenere una somma ingente di denaro da parte delle banche.

Prestito per matrimonio, scopri come ottenere un prestito se devi sposarti:

I prestiti per il matrimonio permettono di vivere in tutta tranquillità uno dei giorni più belli.

Convolare a nozze è infatti un momento unico, e perchè non farlo in tutta tranquillità?

Ecco perchè esistono dei finanziamenti finalizzati proprio per il matrimonio.

Ovviamente è normale che le spese di un matrimonio siano delle spese importanti, tra i fiori passando per le bomboniere, l’abito e per non parlare del fotografo!

Le spese matrimoniali possono essere davvero elevate, ecco perchè molti di noi, evitano addirittura di prendere l’argomento matrimonio.

Ma non preoccupatevi, è proprio per questo che esistono dei prestiti proprio per il nostro giorno più bello.

Ma come fare per ottenere un prestito per il matrimonio?

La risposta è davvero molto semplice, mettiti comodo e goditi questa guida, soprattutto se devi sposarti e non sai come affrontare le spese!

Per trovare il finanziamento più adatto, dovremo sceglierne uno valutando bene tutte le opzioni che gli istituti di credito ci mettono a disposizione.

In ogni caso è possibile anche qui, fare un preventivo online e calcolare le rate del nostro ipotetico prestito e stabilire quindi se è conveniente per noi o meno.

Quali sono le garanzie da offrire quando si richiede un finanziamento per affrontare le spese matrimoniali?

Quando richiediamo questo tipo di finanziamento è difficile comunque che ci chiedano di mettere un’ipoteca su un immobile di proprietà, proprio perchè si tratta di piccoli prestiti personali.

Solitamente con questi prestiti è facile che venga richiesto l’intervento di un garante, che potrà essere un genitore di uno degli sposi.

Ovviamente, il garante dovrà avere un’ottima situazione finanziaria, in ogni caso comunque, almeno stabile, in modo da poter far fronte alle rate del prestito in caso di mancato adempimento da parte degli sposi.

Anzitutto sarà necessario scegliere la durata del finanziamento, infatti ci sono finanziamenti che durano dai 12 ai 120 mesi, quindi ai 10 anni, questi di 10 anni sono solitamente quelli che hanno una maggiore cifra da dover rendere, sono quelli più importanti, ad esempio quelli che si richiedono per l’acquisto di un piccolo immobile o un box.
Per quanto riguarderà la parte riguardante l’anagrafica e la parte dedicata al tipo di finanziamento che stiamo ricercando, sarà necessario compilare un piccolo form che ci verrà fornito dal sito stesso.
Anzitutto, dovremo spuntare la finalità del prestito, ad esempio a cosa ci serve? Acquisto di un immobile? Ristrutturazione? Spese mediche? Dovremo selezionare, molto spesso da un menù a tendina, l’opzione per noi più valida e quindi selezionarla.

Una volta fatto questo, scegliamo la durata, cioè quanto vogliamo che possa durare questa tipologia di finanziamento, quindi un anno, o due, possiamo scegliere una durata massima di dieci anni, se comunque si tratta di un finanziamento con un’ingente somma di denaro, particolarmente pesante che vorremmo toglierci davanti a poco a poco.


Una volta selezionato tutto questo dovremo specificare il nostro tipo di impiego, ad esempio specificare se siamo lavoratori autonomi, se siamo ancora studenti o impiegati, oppure se non abbiamo alcun reddito.
Sempre dal menù, dovremo selezionare la scelta giusta, attenzione con la scelta e attenzione a non cadere in errore, proprio perché il finanziamento è basato su voi stessi, quindi il minimo errore potrà cambiare l’esito finale.
Poi dovrete inserire i vostri dati personali, fondamentale è l’anno di nascita, che ci verrà richiesta in calcolo ogni preventivo.
Per quanto riguarda poi, il nostro lavoro attuale, oltre a specificare di cosa ci occupiamo, cioè qual è la nostra mansione attuale, nel nostro ambito lavorativo, dovremo pure specificare da quanto tempo siamo impiegati in una determinata azienda o da quanto tempo facciamo quel tipo di lavoro.
Questo proprio perché prima di procedere, bisognerà considerare la condizione lavorativa del richiedente del finanziamento.
Successivamente, dovremo inserire la nostra provincia di domicilio, cioè il luogo in cui viviamo, anche questo è molto importante, soprattutto se si tratta di prestiti a fondo perduto.
Una volta inserito il comune, la provincia e la regione di residenza, possiamo procedere con la richiesta di un preventivo online.
Ovviamente richiedere un calcolo di un preventivo non ha alcun costo, anzi se stiamo pensando di richiedere un prestito forse la cosa migliore da fare è proprio quella di calcolare un preventivo online, prima di formalizzare il tutto.

In ogni caso, riceverete tutta la documentazione nel giro di qualche ora, comparando i migliori prestiti, e questo è davvero molto importante proprio perché così facendo potrete confrontare tutti i preventivi disponibili, direttamente da casa vostra grazie all’ausilio di internet.

Ogni giorno, infatti sarà possibile confrontare tutti i nuovi finanziamenti disponibili, nel giro di qualche click, questa, infatti, nel giro di pochi anni è diventata una grossa opportunità, soprattutto con chi nel mondo dei prestiti è nuovo e per chi non ha mai avuto a che fare con i finanziamenti ma si trova quindi a dover confrontarsi in questo nuovo mondo.

Quindi, procedere con la richiesta di un preventivo è davvero molto facile, forse più facile di quanto si possa immaginare!

Quando l’estate arriva, si ha sempre voglia di partire e andare via, molte volte si ha voglia di fare il viaggio della vita, altre volte è necessario semplicemente staccare la spina per un po’, ma molto spesso è davvero difficile poterlo fare, anche perché in mancanza di denaro, è davvero impossibile partire, soprattutto se si intende andare all’estero.
Ecco perché esistono dei finanziamenti pensati e studiati anche per chi desidera effettuare un viaggio.
Questi prestiti sono pensati per chi quindi sceglie di partire ma non ha i mezzi per poterlo fare.
Ma come si fa a richiedere un prestito per vacanze e quali sono le garanzie?
La risposta è molto semplice, anzitutto per ottenere un finanziamento, non è necessario, prestare delle garanzie particolari, come ad esempio apporre ipoteche o chiedere l’aiuto a qualcuno che ci possa fare da garante, questo perché basterà semplicemente avere una buona affidabilità creditizia.
Questi prestiti sono solitamente dei piccoli prestiti personali, infatti saranno vere e proprie piccole cifre, da poter utilizzare per organizzare al meglio la nostra vacanza, dalla prenotazione dell’albergo alla vera e propria vacanza, che sia un viaggio a Parigi oppure una Crociera che sogniamo di fare da una vita.
Anche in questo caso sarà possibile preventivare il tutto, grazie anche ai servizi che ci vengono offerti per poter calcolare il nostro prestito per il viaggio direttamente online.
Il mondo dei prestiti è sicuramente molto ampio, trovare quello giusto, scegliere quello che fa per noi, ritagliato in base alle nostre esigenze, potrebbe richiedere qualche minuto di tempo, una ricerca ben approfondita, ecco perché abbiamo pensato a questa guida.

I prestiti personali sono sempre molto numerosi e delle volte è difficile trovare quello che si adatta di più alle nostre esigenze, ecco perchè esistono infinite possibilità, proprio per realizzare un sogno oppure avviare una nuova attività.

Ma esistono numerosi prestiti pensati per chi ha bisogno di liquidità pur non avendo un lavoro stabile, anzi pur non avendo un vero e proprio lavoro.

Questi prestiti si chiamano prestiti per disoccupati e sono erogati da qualsiasi banca, ma quali sono le garanzie che bisogna avere per un prestito comunque dove le garanzie, come una busta paga, scarseggiano?

Anzitutto c’è da dire che un prestito senza busta paga è difficile da ottenere, proprio perchè manca uno dei requisiti basilari, ovvero la presenza di un reddito fisso e dimostrabile.

Questo infatti è necessario per poter ottenere un finanziamento.

Ma allora quali sono le garanzie necessarie per ottenere un prestito personale per disoccupati?

Durante gli anni le garanzie sono sicuramente cambiate, rispetto agli ani precedenti, si sono accostate diverse garanzie che prima non c’erano, ecco perchè nel 2019 è diventato molto più semplice rispetto agli anni passati poter ottenere un finanziamento, anche perchè esistono comunque infinite possibilità, sopratutto per quanto riguarda i prestiti senza busta paga.

Una delle figure necessarie per poter ottenere un prestito personale è quella della presenza di un garante.

Il garante è quella figura che ci aiuta in caso di nostra impossibilità nel far fronte a una rata del prestito.

Ovviamente, è difficile trovare una figura che possa farci da garante, ecco perchè solitamente, viene solitamente scelto tra una delle figure che più ci stanno accanto durante le nostre giornate, quindi ad esempio un genitore, un fratello, un marito o una moglie.

Ovviamente è necessario che il garante abbia un buon reddito o comunque una situazione finanziaria stabile, quindi che a sua volta abbia una regolare busta paga, proprio per garantire l’eventuale rimborso delle rate del prestito.

So che è difficile delle volte trovare una persona che voglia farci da garante, anche perchè dovremo comunque sempre vincolare il soggetto che ci faccia da garante, ecco perchè esistono altre alternative alla presenza del garante.

Ad esempio, se abbiamo un immobile di proprietà che comunque vanta un canone mensile di locazione, potremo utilizzare quest’ultimo in alternativa al reddito mensile alla busta paga che ci vengono richiesti.

Ovviamente, trattandosi di prestiti che solitamente non hanno garanzie affidabili, saranno piccoli prestiti personali, questo proprio perchè mancano le garanzie basilari di un prestito.

Solitamente questi finanziamenti non contengono cifre che superino i 20.000 euro, e solitamente sono anche finanziamenti che durano un massimo di cinque anni.

Un’altra categorie di prestiti senza il bisogno di esibire una busta paga è quella dei prestiti per casalinghe.

Andiamo ad analizzare quindi quest’altra categoria, andando a scoprire qual è l’importo massimo erogato e quale sono le garanzie delle quali abbiamo bisogno per ottenere un prestito per casalinghe.

Negli ultimi anni tanti istituti di credito, hanno dato la possibilità a chi non ha un lavoro e soprattutto a chi comunque ha pensato di rimanere a casa ad accudire la famiglia.

Ecco, molto spesso, pensiamo che per ottenere un prestito personale,  senza grandi garanzie sia impossibile.

Ma in realtà non è così, se ti interessa sapere come ottenere un prestito per casalinghe continua a leggere questa guida.

Tra i contratti atipici, cioè quei contratti che non necessitano di  garanzie quali una busta paga.

Ma allora quali sono le garanzie che ci vengono richieste se siamo casalinghe? E soprattutto quali sono i requisiti che dobbiamo avere se desideriamo ottenere questo tipo di prestito personale?

Ovviamente, oltre alle garanzie, per ottenere un prestito sarà comunque necessario avere dei requisiti basilari, che servono proprio per ottenere il finanziamento.

Questi requisiti, devono essere necessari.

Tra i requisiti, ovviamente c’è quello di non aver avuto problemi in passato con i pagamenti di qualsiasi rata di un prestito, questo proprio perchè bisognerà avere una buona storia creditizia. 

Per poter richiedere un prestito per casalinghe sarà necessario comunque essere di sesso femminile, infatti questi particolari prestiti sono indirizzati solo ed esclusivamente alle donne che non hanno un lavoro.

Ovviamente, anche qui non avremo a disposizione una grande somma di denaro, ma comunque andrà più che bene per soddisfare ad esempio, un’ esigenza della vita quotidiana e di casa, come ad esempio l’acquisto di un nuovo elettrodomestico per la casa.

Quando si tratta di piccoli importi che non superino i mille euro, potrebbe essere fornita a chi ne fa richiesta una carta revolving.

Ovviamente, anche se si tratta di piccoli importi, la banca, o comunque qualsiasi istituto di credito, vi chiederà la presenza di un garante, questo comunque potrà anche farlo il marito.

Anche in questo caso, ovviamente, il garante dovrà avere una buona situazione economica e dovrà essere in possesso di una regolare busta paga, senza di essa difficilmente potrà fare il garante.

Ovviamente possiamo preventivare i tutto anche direttamente da casa e online, in modo da sapere con esattezza quanto e quale sarà la somma da restituire.

I preventivi online sono gratuiti e non hanno ovviamente vincoli, servono soltanto a farci un’idea di come sarà i prestito che andremo poi ad affrontare.

Quindi se state pensando di richiedere un prestito e siete casalinghe, non scoraggiatevi, esistono finanziamenti pensati proprio appositamente per voi.

In mancanza del garante, e se abbiamo comunque una situazione lavorativa, che non sia comunque una situazione a tempo determinato e che comunque sia un lavoro part-time, possiamo ugualmente fare la richiesta per ottenere un prestito per casalinghe.

Questo sostituirà la figura del garante, che delle volte è davvero difficile da trovare.

In ogni caso, potremo calcolare la rata del nostro prestito online, senza alcun vincolo e in pochi minuti.

I prestiti personali sono spesso pensati ed analizzati proprio per chi in quel momento particolare ha una determinata esigenza.

Prendiamo l’esempio di un qualsiasi studente universitario che vuole proseguire i suoi studi oppure vuole semplicemente iniziarli, ma per farlo ha comunque necessariamente bisogno di un supporto finanziario.

Anche se le famiglie sono sempre ben disposte nei confronti dei figli quando decidono di voler proseguire gli studi, non è sempre così purtroppo, molto spesso capita che in determinate famiglie i soldi non siano a sufficienza e chi intende proseguire gli studi non abbia un reddito che glielo permette, ecco perchè comunque molte volte nasce l’esigenza di un prestito personale che possa aiutare una persona a proseguire gli studi.

Esistono quindi differenti tipologie di finanziamento proprio per  poter permettere di realizzare differenti interessi a differenti tipologie di soggetti.

Sapevate che esistono anche finanziamenti per acquistare un auto?

Molto spesso non si dispone della liquidità necessaria per acquistare in un’unica soluzione,  una macchina che comunque sicuramente ci serve per recarci a lavoro, oppure per soddisfare tutte le esigenze della vita quotidiana.

I prestiti per auto solitamente possono essere richiesti anche all’acquisto della vettura in questione, anche se si tratta di una macchina usata, non necessariamente quindi dovrà essere nuova.

Ovviamente, anche qui si tratterà di piccoli importi, proprio per poter permettere al soggetto di avere una rata bassa.

Quando trascuriamo i nostri denti per davvero tanto tempo, potrebbe essere necessaria una visita dal dentista.

Molte volte però, i preventivi delle spese mediche, ed in questo caso parliamo di denti, hanno molti zeri, difficilmente quindi riusciremo a trovare i soldi che ci servono e di conseguenza quindi preferiamo rinunciare anzichè portare avanti le cure.

Nel caso in cui, il preventivo del dentista sia davvero pieno di zeri, possiamo optare per un prestito.

Le cure dentarie, sono, molto spesso oggetto di finanziamento, ed è per questo che le banche, al giorno d’oggi hanno inserito anche questa tipologia di finanziamento.

Ovviamente questi finanziamenti permettono di poter curare i nostri denti, senza gravare sui risparmi della nostra famiglia.

I prestiti per le cure dentarie, variano a seconda degli istituti di credito, ed ecco perchè questi possono arrivare fino a ventimila euro.

Ovviamente, la restituzione a rate permette di poter curare i nostri denti in tutta tranquillità, ed è anche qui possibile fare un piccolo preventivo online gratuito, per poter capire a quanto ammonteranno le rate del nostro prestito in futuro

Molto spesso, anche le cliniche dove ci affidiamo per le nostre cure mediche e dentarie, offrono dei finanziamenti proprio per poter permettere a chi è in difficoltà di potersi comunque curare.

Ovviamente, è sempre meglio calcolare un preventivo online proprio per poter capire a quanto ammonterà il tutto una volta reso ufficiale.

Ovviamente non solo le cure del dentista, esistono anche numerosi interventi di cui un soggetto potrebbe avere necessità nel corso degli anni.

Nel corso degli anni gli interventi di chirurgia estetica hanno sicuramente preso piede nel nostro paese.

Sono infatti davvero tante le donne e gli uomini che hanno deciso di ricorrere al bisturi, per un ritocco semplicemente estetico, oppure per una vera e propria necessità, ad esempio l’eliminazione di cicatrici presenti sul corpo ecc.

Sicuramente, un intervento di chirurgia estetica non costa poco, ed è per questo che gli istituti di credito hanno pensato di realizzare dei prestiti finalizzati agli interventi di chirurgia estetica.

Ovviamente, per ottenere questi finanziamenti sarà necessaria un’affidabilità creditizia del soggetto che lo richiede, ovviamente non dovrà essere protestato, cioè considerato un cattivo pagatore dalle banche, qualora lo fosse la soluzione ideale sarebbe la cessione del quinto.

Ovviamente, per ottenere questa tipologia di finanziamento, i soggetti interessati dovranno avere tutta una serie di requisiti considerati fondamentali.

Sicuramente, uno di questi è avere un lavoro a tempo indeterminato, con una regolare busta paga.

Anche la presenza di un garante è richiesta per poter ottenere questo tipo di prestiti, ed è sicuramente una delle garanzie fondamentali.

Al di fuori della chirurgia estetica, ci sono anche numerose spese che un soggetto potrebbe affrontare nel corso degli anni, sono sicuramente molto costose, alle volte, le spese per le cure mediche.

Anche qui, le banche hanno creato dei prestiti proprio adatti alle spese per le cure mediche, tra questi rientrano sicuramente tutti gli interventi chirurgici oppure quelli finalizzati alla fisioterapia, ma non solo, rientra anche l’assistenza per i soggetti che non sono autosufficienti.

Quando ci rechiamo in una clinica privata, sicuramente potremo già ricevere delle soluzioni dedicate al prestito personale più adatto alle nostre esigenze per quanto riguarda le cure mediche.

Per quanto riguarda le garanzie, è necessario avere un reddito dimostrabile comunque, per poter ottenere un finanziamento.

Anche i soggetti pensionati, possono richiedere questa tipologia di prestito, diventata ormai sempre più frequente, negli ultimi anni.

Di fondamentale importanza, è comunque l’affidabilità creditizia di chi pensa di richiedere il prestito, ovviamente un soggetto che è considerato cattivo pagatore o che già ha un prestito in corso, difficilmente potrà ottenere un finanziamento.

L’affidabilità creditizia di un soggetto è davvero importante, per poter ottenere qualsiasi tipologia di prestito.

Anche qui è possibile calcolare un preventivo online, direttamente da casa senza la necessità di uscire di casa, 

Basterà inserire i dati anagrafici e selezionare la motivazione per la quale si sta richiedendo il prestito personale, quindi che siano cure mediche di una qualsiasi clinica, anche privata, oppure cure per dei ritocchi estetici, fatti per sentirci meglio con noi stessi oppure perchè comunque ne abbiamo effettiva necessità a causa magari di incidenti, oppure spese dedicate alle cure mediche, per chi non è autosufficiente e comunque ha bisogno di assistenza o comunque per chi non può affrontare quella determinata spesa per non gravare sui risparmi della propria famiglia.

In ogni caso basterà calcolare un semplice preventivo online, in questo caso potremo sapere già e potremo anche calcolare la rata del nostro prestito, direttamente da casa e sapere quante probabilità abbiamo di essere considerati idonei all’ottenimento dei finanziamento.


Un’altra categoria che sicuramente rientra tra i prestiti personali è quella del leasing.

Abbiamo deciso di lasciare per ultima questa categoria perchè è sicuramente quella che rientra e non rientra tra i prestiti.

Andiamo a vedere quali sono gli oggetti e gli immobili che possono abbracciare questa categoria di opzione finanziaria e come fare per richiederne uno, solitamente ne sentiamo parlare quando mandano in televisione le pubblicità delle ultime autovetture, ma sapevate che esistono anche leasing che riguardano il campo immobiliare e quello finanziario? 

Esistono diverse tipologie di leasing, una parola inglese che da qualche tempo è subentrata nel nostro vocabolario.

Andavamo a vedere quali sono i termini di questo contratto e come fare anche ad acquistare una proprietà in leasing, perchè è possibile.

andiamo anzitutto ad analizzare la parola leasing e a capire di cosa si tratta questa nuova forma di contratto che si è affermata negli ultimi anni in modo molto veloce, ne abbiamo, infatti sentito parlare almeno una volta nella vita.

Cos’è il leasing?

È anzitutto un contratto, infatti rientra nella categoria dei nuovi.  contratti.

È una parola inglese che abbiamo avuto modo di conoscere almeno una volta nella vita, significa letteralmente “affittare”

Quando parliamo di affittare, infatti pensiamo subito ad una casa, prendere una casa in affitto nella quale forniamo un corrispettivo, chiamato canone di locazione per usufruirne.

Ma il leasing ovviamente non riguarda questo, il leasing si divide in due grandi categorie, quella del leasing finanziario e quella “operativo” 

In altri termini, per rendere il tutto molto più semplice, perchè l’economia è sempre il tallone di Achille di davvero molte persone, un soggetto offre l’opportunità ad un’altra persona, di usufruire di una determinata cosa, facendogli pagare un corrispettivo chiamato anche canone. 

Una volta scaduto il contratto di leasing, esistono diverse possibilità per il contraente, infatti, non si limita il tutto al semplice contratto di locazione.

Alla scadenza del contratto di leasing, che potrebbe anche essere per un automobile, come abbiamo spesso avuto modo di ascoltare  e vedere durante gli spot tv, potremo acquistare il bene per il quale abbiamo pagato fino ad ora.

Questo viene chiamato in gergo “riscatto” chi non ne ha mai sentito parlare?

Si parla di riscatto, molto spesso quando parliamo di case, ma è possibile sentire questa parola anche quando parliamo di leasing.

Ma entriamo più nel dettaglio, e andiamo esattamente a capire di cosa si tratta e come fare per ottenere un contratto di leasing.

Quando andiamo a creare un contratto di leasing, la prima rata è maggiore rispetto alle altre, avrà infatti un prezzo più elevato, proprio per questo si chiamerà maxirata o maxicanone.

Serve principalmente come ammortamento in caso di inadempienza di chi contrae il contratto di leasing, infatti, in questo caso il soggetto riacquisterebbe la proprietà dell’oggetto di leasing, comprese la maxirata già corrisposta, tutte quelle che abbiamo pagato fino al momento dell’inadempienza e in più tornerebbe nelle sue mani l’oggetto che forma il contratto di leasing

Una volta terminato il contratto di leasing, il soggetto intestatario potrà quindi scegliere di acquistare il bene per il quale ha pagato delle rate, e quindi diventare successivamente unico proprietario.

Esiste un’altra tipologia di leasing che è quello operativo, niente di preoccupante, state tranquilli, non è niente di difficile, infatti.

Il leasing operativo è un vero e proprio noleggio, avete presente quando andate nei noleggi di auto? Ecco, consiste in quello ma con delle differenze.

A differenza della prima opzione di leasing, questo avrà una durata sicuramente minore, infatti la durata più breve è proprio perchè l’oggetto in questione ha un costo minore.

Al termine del contratto è anche qui previsto un riscatto.

Prestiti per ristrutturazione:

Quando siamo proprietari di una casa o un qualsiasi immobile che sia, ma anche quando la acquistiamo e necessità di lavori di ristrutturazione, molte volte è davvero difficile poter far fronte alle spese, ecco perchè esistono dei finanziamenti pensati proprio per la ristrutturazione di un qualsiasi immobile, che sia un box, una casa, un negozio.

Andiamo a scoprire quali sono i requisiti necessari per accedere ad un prestito per ristrutturazione e come fare per ottenerne uno, soprattutto se non abbiamo dimestichezza con l’economia e con le banche.

Questa guida infatti, vuole aiutarvi a trovare il prestito adatto, quello cioè più utile alle vostre esigenze, che possano essere spese mediche, oppure acquisto di un immobile, fino ad arrivare ai contratti di leasing e a quelli di ristrutturazione per una casa.

Per poter richiedere un prestito per ristrutturazione anzitutto è necessario sapere a quanto ammonteranno le spese, niente paura, valutate prima bene la situazione e le spese che dovrete affrontare, tutto con l’aiuto, ovviamente di un esperto che possa aiutarvi a calcolare un preventivo per delle spese di ristrutturazione. 

Una volta individuati i costi di ristrutturazione, che solitamente sono davvero dei costi importanti, soprattuto se l’immobile è vecchio oppure ha bisogno di un rinnovamento radicale, che possa essere l’acquisto di nuovi mobili oppure il rinnovamento delle piastrelle o delle tubature.

Le garanzie richieste per ottenere un prestito per ristrutturazione sono varie e possono ovviamente variare in base all’istituto di credito in cui ci rechiamo, ovviamente sarà richiesta una busta paga, senza di questa difficilmente potremo ottenere un prestito per ristrutturazione.

Molto spesso, sarà necessario ipotecare l’immobile per il quale abbiamo bisogno del prestito per ristrutturare, questo perché le banche hanno bisogno di garanzie, chiamate garanzie reali.

Una volta essere stati accettati dalle banche, passeranno dalle 24 ore fino alle due settimane per trovare sul nostro conto la cifra richiesta, questo ci permetterà di poter procedere con la ristrutturazione ed iniziare i lavori che ci eravamo prefissati.

Prima però, assicuratevi di controllare per bene i tassi di interesse e di leggere per bene tutte le clausole contrattuali, sempre poco considerate dagli utenti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *