08/11/2018 - America - Sparatoria in un bar di universitari a Los Angeles - dodici morti, anche lo sceriffo

A Los Angeles poche ore fa un uomo ha aperto il fuoco all’interno di un locale dove dei ragazzi stavano festeggiando tra di loro, una festa tra universitari finita in una scia di sangue. 

200 erano i giovani che erano all’interno del locale dove si stava tenendo la festa, il killer un ex marine di 28 anni già abbastanza noto alle forze di polizia locali.

Il primo ad intervenire nel luogo della tragedia uno sceriffo che è rimasto gravemente ferito e che a causa delle numerose ferite da arma da fuoco riportate ha perso la vita, era in servizio da 29 anni e sarebbe dovuto andare in pensione il prossimo anno.

Altri testimoni che in quel momento erano sul posto hanno raccontato che c’era sangue ovunque.

Il bilancio del terribile accaduto è di dodici vittime, l’uomo un ex marine di 28 anni, David Long. Era vestito di nero al momento in cui ha aperto il fuoco sulla folla, si è addentrato dentro il Thousand Oaks, un bar poco distante da Los Angeles e ha decido di compiere il folle gesto.

Il motivo:

Non sarebbe ancora chiaro il motivo che ha spinto l’uomo a compiere il terribile gesto, dopo aver sparato sulla folla si è poi tolto la vita.

Non si tratterebbe di un attacco terroristico dunque,  l’uomo sarebbe stato all’interno del corpo dei Marines dal 2008 al 2013 e a quanto pare, da alcune fonti in questo momento era fuori dal corpo dei Marines. 

Alcuni testimoni, inoltre aggiungono che avrebbero visto dei fumogeni lanciati proprio dal killer al momento dell’attacco.

L’assalitore non era un volto nuovo alla polizia di Los Angeles, era stato già segnalato a causa della sua eccessiva aggressività.

Ma questo non è un caso isolato, come questi oppure molto simili, ne sono avvenuti altri. Per ultimi i pacchi bomba ritrovati non poco distanti da dove è stato aperto il fuoco.

 

Sparatoria in America: https://www.facileperte.com/?p=846&preview=true

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *